Costruire una tettoia in giardino: tutto quello che devi sapere

Il giardino può essere considerato a tutti gli effetti il luogo di tranquillità per eccellenza in una casa, in cui molte persone sono solite rilassarsi. Ed è proprio per migliorare il senso di calma e di relax che si può costruire una tettoia, in modo da avere una protezione sia dalla pioggia che dal sole e in modo da creare un ambiente accogliente per trascorrere il tempo stando all’aperto.

Ma che cosa bisogna sapere prima di costruire una tettoia? Quali sono le tipologie disponibili? Bisogna conoscere approfonditamente l’argomento, per riuscire a costruire una tettoia che sia veramente il massimo.

Le tipologie di tettoia per giardino

Una delle tipologie che si possono considerare per la tettoia da giardino è costituita da quella in legno. Quest’ultimo è un materiale molto diffuso e ha un aspetto naturale capace di integrarsi perfettamente con l’ambiente naturale.

Il legno offre molta versatilità nella progettazione e, se mantenuto nel corso del tempo, può durare a lungo. Infatti, spesso si ha a disposizione la possibilità di costruire tettoie da giardino in legno molto robuste che possono essere personalizzate in base alle personali esigenze.

Ci sono poi le tettoie in metallo, come, per esempio, quelle in acciaio e in alluminio. Anche queste sono molto durevoli nel tempo, hanno un design moderno, resistono alle intemperie e non hanno bisogno di frequenti interventi di manutenzione.

Come altra alternativa, si possono considerare le tettoie in PVC o policarbonato. Sono dei materiali leggeri, trasparenti e che quindi lasciano penetrare la luce naturale. Resistono all’acqua e ai raggi ultravioletti del sole.

Le alternative alle tettoie da giardino

I gazebo in ferro da giardino possono costituire un’alternativa alla tettoia. Si tratta di una struttura indipendente che mette a disposizione le stesse funzionalità di una tettoia. I design possono essere più versatili e sicuramente i gazebo offrono molta flessibilità.

A questo proposito non bisogna dimenticare che il gazebo può essere facilmente montato e smontato in corrispondenza di eventi e occasioni speciali che abbiano un carattere temporaneo.

Se vuoi acquistare un gazebo per il tuo giardino ma non sai ancora quale fa al caso tuo, puoi trovare inoltre maggiori informazioni in questo nostro articolo.

Gli interventi di manutenzione per le tettoie

Si è visto che, a seconda del tipo di tettoia scelta, sono necessari più o meno frequenti interventi di manutenzione. È da dire sull’argomento che, dopo che si procede all’installazione della tettoia, è importante comunque garantire una corretta manutenzione nel corso del tempo, al di là del materiale scelto.

Una corretta manutenzione può prolungare la durata della tettoia e ne può mantenere intatto l’aspetto estetico. Per esempio, nel caso del legno, anche se quest’ultimo rappresenta un materiale resistente, potrebbe deteriorarsi nel tempo a causa delle intemperie. Proprio per questo motivo sarebbe consigliabile trattare il legno con prodotti appositi, in modo che sia protetto dall’umidità, dai funghi e dagli insetti. Inoltre, per mantenere l’aspetto estetico, bisogna di tanto in tanto verniciarlo.

Le tettoie in metallo sono resistenti alla ruggine, però è necessario intervenire con una pulizia regolare e in ogni caso potrebbe essere consigliabile applicare prodotti antiruggine.

Le tettoie in PVC o policarbonato sono facili da pulire. Per rimuovere lo sporco e le macchie, basta un panno morbido e dell’acqua e sapone. Meglio evitare prodotti chimici aggressivi, per non danneggiarne la superficie.

Dove sistemare la tettoia da giardino

La posizione della tettoia da giardino è essenziale. A questo proposito ci sono vari fattori da considerare. È importante tenere conto dell’esposizione al sole, della direzione del vento e della vicinanza della struttura eventualmente ad alberi o ad altre strutture.

Bisogna, infatti, prevedere diverse eventualità, perché, se la tettoia viene posizionata in un’area troppo esposta, potrebbe non avere una certa protezione. Nel caso contrario in cui viene posta troppo vicina a degli alberi, potrebbe essere soggetta ad una caduta di rami.

Le normative e i permessi per l’installazione

Ci sono anche delle normative specifiche che bisogna conoscere prima di procedere all’installazione di una tettoia per il giardino. Molto importante è informarsi sulla normativa a carattere locale. Per esempio, in diversi Comuni potrebbe rendersi necessario avere a disposizione un permesso per poter installare la struttura, specialmente se la tettoia supera una certa altezza o alcune dimensioni.

Prima di iniziare i lavori dell’installazione, bisognerebbe consultare l’ufficio tecnico del Comune oppure rivolgersi ad un professionista del settore.

L’integrazione della tettoia con il paesaggio circostante

È importante soffermarsi anche sull’aspetto estetico della tettoia per il giardino, in modo che possa integrarsi bene con il paesaggio circostante e creare così un’atmosfera armoniosa. Per esempio, sarebbe utile in tal senso rivolgersi all’uso di piante rampicanti, come il glicine o la passiflora, che sono ideali per rivestire le strutture soprattutto delle tettoie in legno.

Può essere utile aggiungere luci, come faretti o luci a LED, per migliorare l’atmosfera di sera e bisognerebbe scegliere luci resistenti alle intemperie o luci solari per una soluzione ecocompatibile. Fondamentale è anche la scelta di mobili da giardino in grado di abbinarsi al design e al materiale della tettoia stessa, senza trascurare comunque la sicurezza dell’installazione.