Foglie Arricciate e Accartocciate: cause e rimedi

Condividi

Uno dei modi per conoscere la salute di una pianta è quello di osservarne le estremità. Le foglie arricciate e accartocciate, ad esempio, sono sintomo di qualcosa che non va. Vediamo cause e rimedi da adottare per risolvere il problema.

Foglie Arricciate e Accartocciate: cause e rimedi

Mancanza di Acqua

La prima causa di foglie arricciate e accartocciate è la mancanza di acqua. Le foglie si disidratano e diventano secche, ingiallite e accartocciate. Come soluzione ti consigliamo di approfondire il fabbisogno di acqua della pianta in questione: ogni quanto deve essere annaffiata? Come è meglio annaffiarla? Quando è meglio annaffiarla? Soffre di ristagni d’acqua?

Per alcune piante, ad esempio, funziona il metodo di immersione in una bacinella con acqua a temperatura ambiente, per circa un’ora. Successivamente si eliminano le foglie secche e le parti danneggiate e la si lascia sgocciolare in un posto lontano dal sole.

La presenza di afidi e parassiti

In altri caso l’accartocciamento può essere dovuto alla presenza degli afidi. Il loro attacco provoca arricciamento e arrossamento fogliare, fino alla morte delle foglie secche e di eventuali germogli, fiori o frutti. Può essere contrastato chimicamente, oppure con soluzioni naturali (come quelle elencate in questo articolo). In questo caso, la soluzione ideale è un preparato al sapone di marsiglia.

Foglie di pomodoro arricciate

Generalmente la presenza di arricciature nelle foglie di pomodoro è dovuta all’annaffiatura non sufficiente. La pianta non necessita di tanta acqua, ma nei periodi più caldi può capitare che possa averne maggiormente bisogno e va nutrita con regolarità. Evita però di dare acqua ogni giorno e di annaffiarla superficialmente e sulle foglie, perché questo può favorire lo sviluppo di oidio e altre malattie fungine. Fornisci l’acqua ogni due o tre giorni, bagnando bene il terreno in profondità.

Foglie arricciate di limone e agrumi

Le foglie arricciate di limone e agrumi sono denotano spesso una carenza di acqua o di potassio, combinate con l’eccesso di caldo: l’arrotolamento è dovuto alla necessità della pianta di diminuire l’esposizione solare e la perdita di acqua. Fate attenzione che l’acqua che non ristagni sotto il vaso, in ogni caso il terreno va annaffiato solo quando ben asciutto. Si consiglia poi di concimare in maniera leggera con un prodotto contenente azoto, fosforo e potassio. Valutate anche la presenza di afidi o cocciniglie e applicate gli opportuni trattamenti per debellare i parassiti, se presenti.