Poltroncine da esterno Fai da Te

Condividi

Se hai un bel giardino o un terrazzo e ami il bricolage, puoi creare delle poltroncine da esterno in poche mosse, risparmiando anche notevolmente sui costi. Basta un po’ di pazienza e manualità per creare un’oasi di relax senza spendere una fortuna. Come? Vediamolo insieme.

Poltroncine da esterno Fai da Te con il Pallet

Il pallet è un materiale utilizzato spesso per il trasporto di grandi quantità di merce. Per questo motivo è davvero facile da reperire (praticamente a costo zero) ed è sicuramente resistente, tenendo conto che si usa per trasportare spesso prodotti molto pesanti e fragili. Per costruire una poltrona con il pallet serve soprattutto dimestichezza con alcuni strumenti tra cui: un seghetto, un avvitatore, una smerigliatrice e carta vetrata per legno.

Cerca di rimediare due pallet. Ti basterà chiedere al supermercato più vicino o al negoziante di fiducia. In questo modo avrai la base per la nostra poltroncina. Una volta reperito tutto il materiale necessario, potrai cominciare segando le giunture dei due pallet, partendo dalla quarta asse. Dopodiché dovrai passare la smerigliatrice su tutta la superficie per renderla liscia, eliminando eventuali schegge.

In seguito sovrapponi i due pallet da 4 assi per creare la seduta e fissali l’uno all’altro con l’avvitatore (per questo passaggio si consiglia l’uso di lastrine di metallo). Qui puoi scegliere se creare una poltroncina fissa o una più facile da spostare: per l’ultima opzione dovrai munirti di 4 rotelle da fissare al pallet sempre con l’avvitatore e qualche vite.

Riprendi poi il pallet da tre assi e stacca, con l’aiuto di un piede di porco, l’asse portante presente sul retro. Col martello elimina battendo all’esterno i chiodi e sfilali con uno schiaccia-chiodi. Stesso procedimento per l’asse portante. Dividi l’asse portante in tre pezzi e sovrapponili al pallet a tre assi avvitandoli, in modo da poter fissare quello che sarà lo schienale alla seduta precedentemente creata.
Infine, sempre con l’uso di lastrine di metallo, puoi fissare lo schienale alla seduta.

Ora puoi metterci un pò della tua creatività: dipingi la poltroncina con un impregnante per legno (potrai scegliere quale sfumatura preferisci, se un colore simile al pallet originale o qualcosa di più scuro) in modo da renderlo resistente a pioggia e agli agenti atmosferici. In più potrai scegliere se appoggiarci semplicemente qualche cuscino o creare una vera e propria imbottitura.

Poltroncine da esterno Fai da Te in Legno

Se cerchi una soluzione più elegante puoi optare per una poltroncina in legno ergonomica, dai lineamenti quindi sicuramente più morbidi ed eleganti. Anche in questo caso ti serviranno seghetto e smerigliatrice ed in più un metro, una matita, una colla per esterni e delle viti. Per la poltrona invece avrai bisogno di un pannello di compensato e listelli di legno di pino di due dimensioni: da 20X94 e da 20X69.

Innanzitutto disegna sul compensato con la matita i lati della poltrona che andrai in seguito a ritagliare per creare lo “scheletro” o meglio la struttura portante. Dopodiché crea tre incavi nel legno dove andrai ad incastrare i listelli più piccoli rispettivamente a 10 cm dalla parte superiore, al centro e in basso. A questo punto inserisci i tre listelli più grandi ai lati e al centro della poltrona e fissali con delle viti. Una volta completata la struttura puoi posizionare gli altri listelli per creare lo schienale della poltroncina da esterno.

Infine passa la smerigliatrice sulla poltrona realizzata per renderla liscia ed omogenea. Non dimenticare inoltre di passare un impregnante per dare un tocco di colore ma soprattutto per proteggerla e rafforzarla.