Come arredare il proprio giardino al meglio

Condividi

Prima di tutto vanno gestite le dimensioni del giardino ed esiste una possibile guida per arredare un giardino piccolo, ed una per un giardino dalle dimensioni maggiori. È normale che nel secondo caso, sarà molto più facile inserire anche un dondolo oppure persino una piscina, se si parla di dimensioni veramente notevoli. Nel caso invece in cui il giardino non dia molte possibilità di arredo perché risulti di piccole dimensioni, non si dovrebbe esagerare con l’inserimento di mobili o accessori di grandi dimensioni.

Il Giardino: gli accessori

Per “accessori” s’intende indicare sia dei mobili sia delle vere e proprie strutture. È normale che in un giardino di grandi dimensioni, sarà possibile anche far inserire una bellissima piscina. Nel caso in cui non ci sia questa possibilità, molto preferiscono inserire un dondolo o anche un gazebo. Quest’ultimo è preferibile che sia di colore chiaro, sia perché così il sole non lo scolorirà, sia perché così rifletterà facilmente i raggi del sole. Molti all’interno del gazebo preferiscono inserire un tavolino con delle sedie. Di solito, questi ultimi sono in ferro battuto, e sempre di colore chiaro. Altri invece, preferiscono non mettere il gazebo ma lasciare comunque un tavolino con delle sedie in giardino.

Un ulteriore elemento accessorio, ma anche di una certa utilità, può essere il barbecue: questo potrà essere fisso nel caso in cui si sia soliti usarlo spesso e per tante persone, mentre sarà preferibile sceglierne uno più piccolo nel caso in cui si utilizzi meno spesso. Essendo un giardino, non possono mancare dei fiori e delle piante: c’è chi preferisce riempire l’intera area del giardino o chi invece preferisce realizzare solo un angolo dedicato a piantare numerosi fiori colorati.

Alcune persone preferiscono anche dare un tema di arredo allo spazio che hanno a disposizione: alcuni creano uno stile più orientale, altri preferiscono inserire qualche roccia come accessorio, creando il cosiddetto “giardino roccioso”. Molti però, preferiscono lo stile rustico. Non dovrebbe mancare una fontana: questa potrebbe dare un tocco davvero speciale al proprio giardino. Nel caso dei giardini di dimensioni maggiori, molti preferiscono inserire anche dei divanetti, al posto di tavolini e sedie, oppure entrambi.

Illuminazione

L’illuminazione del giardino risulta essere molto importante: sceglierne una corretta significa riuscire a far risaltare il proprio giardino anche di notte e farlo apparire magico e perfetto. Si deve anche tenere conto che l’illuminazione è importante anche perché così si evita di inciampare su eventuali accessori situati a terra, oppure per evitare incidenti. Molto comuni risultano essere i faretti LED da esterno, comuni anche per l’illuminazione della piscina.

Caratteristica principale di questi faretti, risulta essere il tipo di luce che fanno: sempre molto forte e delimitata solo nell’area che si vuole illuminare. Il loro prezzo varia in base alle dimensioni e al tipo di faretto che si vuole acquistare. Di illuminazione diversa invece, risultano essere i lampioni. Più ingombranti dei faretti LED da esterno, i lampioni illuminano in modo meno forte. L’importante è che si tenga conto che i faretti o lampadine, lampioni, siano sempre resistenti all’umidità.

Esistono anche dei vasetti luminosi oppure appositi dispositivi solari, e i cosiddetti “segnapassi”, sempre indicati per l’illuminazione. Alcune persone scelgono di creare una vera e propria scenografia all’interno del loro giardino: nel caso in cui sia presente un divanetto ad esempio, scelgono di inserire un pannello bianco come sfondo, in modo da far risaltare l’illuminazione.

Il giardino: come scegliere i colori

Importantissimi sono anche i colori da scegliere: è normale che se si possiedono molti fiori colorati, quelli daranno un tocco naturale e bellissimo allo spazio circostante. Ma quali colori possono essere scelti per arredare? Di solito si preferiscono colori chiari, soprattutto in estate. Il colore del tavolino o del divanetto, gazebo, sarà senza dubbio bianco oppure beige, per riflettere il Sole. C’è chi preferisce spezzare il colore inserendo in alcune apposite aree il pavimento chiamato “cotto”.

Nel caso ci siano fontane, possono essere scelti anche arredi grigi come pietre finte, oppure qualche struttura colorata da inserire all’interno della fontanella. Molti preferiscono direttamente inserire una sorta di acquario con pesciolini colorati all’interno. Nel caso sia inverno e si voglia cambiare colore di arredo a seconda delle stagioni, d’inverno si potrebbero scegliere anche colori scuri, dato che il Sole non scotterà in particolar modo, e non si rischia di sentire eccessivamente caldo sotto il gazebo, oppure sul divanetto.